C’è una città più unita

Dillo ad un amico

In 5 anni, nonostante bilanci sempre più magri, abbiamo aumentato l’investimento sociale, esteso le agevolazioni per le famiglie in difficoltà, creato fondi di solidarietà. Abbiamo esteso i diritti, promosso la partecipazione, stimolato l’integrazione degli stranieri.
C’è una città che non lascia nessuno indietro. C’è una città che crede nella partecipazione.