Libro su Ramelli nelle scuole – Variati: “Su anni di piombo serve memoria condivisa, inopportune nella scuola le sintesi di parte”

Achille Variati, capolista veneto del Partito Democratico alle elezioni europee nella circoscrizione Nordest, commenta l’iniziativa adottata dal Comune di Verona, che ha approvato la proposta del consigliere Andrea Bacciga, che invita il Comune ad acquistare e donare per ogni scuola superiore della città il libro sulla vita di Sergio Ramelli scritto da Marco Carucci.

Negli anni di piombo, per mano della violenza politica rossa e nera, in Italia e in Europa sono morte non una, non dieci, ma centinaia di persone. Io che credo nei valori della Costituzione nata dalla Resistenza, ho sempre pensato che la violenza politica sia sempre da condannare e che le vittime meritino il nostro rispetto, anche quando la loro fede politica era rivolta agli idoli del totalitarismo. Proprio perché credo nella forza delle regole del gioco democratico, penso però sia davvero inopportuna la scelta del Comune di Verona, che vorrebbe usare la scuola, luogo in cui la convivenza si apprende a partire dalla condivisione di valori comuni, per evocare una storia tragica attraverso il filtro avvelenato di un racconto di parte.