Lugo, militante Casapound in lista Lega – Variati: “Ennesimo simbolo della deriva estremista della Lega”

Dopo il coordinatore di Forza Nuova in lista Lega ad Arzignano, arriva il militante di Casapound a Lugo. Purtroppo non è un caso, ma il segno concreto della deriva estremista di un partito che alle ragioni del Nord ha preferito quelle del sovranismo e di un’ideologia che non può e non deve più trovare casa nel nostro tempo.

Così il capolista veneto del PD alle Europee Achille Variati commenta la presenza di un militante di Casapound nella lista della Lega alle elezioni di comunali di Lugo nel vicentino.

La Lega sta imbarcando esponenti di estrema destra un po’ ovunque e con una serenità a dir poco imbarazzante. Purtroppo anche così si rivela lo spirito di un partito che ha completamente perso contatto con il territorio. Un partito che vorrebbe costringere l’Italia e il Veneto in un cammino di chiusura e isolamento, in cui abbiamo tutto da perdere. La nostra terra non ha certo bisogno di portatori di odio e sostenitori di ideologie che non si conciliano con la nostra democrazia e con i valori su cui è costruita la nostra Italia. Quello di cui la nostra terra ha invece bisogno è di più apertura, più sviluppo, più progresso. Abbiamo bisogno di guardare avanti, al futuro, non di nasconderci dietro ideologie superate dal tempo e dalla storia.